Vai al contenuto

Il walking bass partendo da zero

Easy Walking parte Prima

Fin da quando ho iniziato ad insegnare Basso ho riscontrato una consistente difficoltà di alcuni miei allievi nell’applicare le varie formule di Walking Bass che venivano studiate a lezione. Mentre gli esercizi venivano capiti ed eseguiti correttamente all’atto pratico, quando si doveva improvvisare una linea, tali formule risultavano complicate e di difficile applicazione.

walking bass
walking bass partendo da ZERO

Spesso la formula che veniva usata per semplificare il discorso era la classica 1,3,5,3(i numeri si riferiscono ai gradi dell’accordo).Tale formula senza dubbio fornisce le informazioni necessarie per definire la qualità e quindi la funzione dell’accordo, tuttavia già dopo il primo Chorus sia l’esecutore che l’ascoltatore ne rimangono annoiati. Stesso discorso per le formule di Walking Scalari che risultano ancora più complicate da utilizzare se non si conosce bene la struttura armonica del brani.

Quindi ho deciso di fare qualche passo indietro e di vedere come io all’inizio avevo affrontato tali difficoltà quando mi sono dovuto improvvisare jazzista non avendone all’epoca la preparazione adeguata. Premetto che si tratta di un sistema di “emergenza”e che non esclude lo studio delle formule di Walking più complesse da studiare ovviamente in parallelo. In questi articoli vedremo poche e semplici forme di Walking applicabili da subito su Blues, Ballad e Rhythm Changes.

  • Esercizio :

La formula base per l’accompagnamento è 1,1,5,1.

Questa formula non tocca l’intervallo di terza dell’accordo e quindi mantiene neutralità qualitativa. Spesso per chi ha iniziato da poco tempo l’individuare l’intervallo di terza può creare delle difficoltà.

Se ad esempio dobbiamo costruire le linea di basso su un Blues in F, possiamo subito applicare la nostra formula.

CONSIGLIO: trovate una posizione per l’intervallo di Quinta che sia geometricamente comoda per la vostra mano sinistra. Quando si accompagna dobbiamo andare quasi in automatico. Io solitamente utilizzo la diteggiatura 1-3 oppure 2-4 sul Basso Elettrico e 1-4 sul Contrabbasso.

Mettendo una qualsiasi backing track ed applicando la nostra formula 1,1,5,1 accordo per accordo, vi accorgerete che state accompagnando subito il brano senza grosse difficoltà.Sicuramente non sarà la linea di basso più bella e ricca che avete mai sentito ma allo stesso tempo vi accorgerete che state “portando” il brano fino in fondo.

A questo punto, stabilita la forma da dare al vostro Walking, possiamo passare al punto successivo ovvero mettere qualche piccolo abbellimento.

Per esempio se fra l’accordo che state suonando ed il successivo intercorre una distanza di una quarta giusta, potete modificare la formula 1,1,5,1 in 1,1,5,5b. Il semitono discendente che sostituisce il primo grado dell’accordo darà una risoluzione migliore e con una sonorità più Blues verso l’accordo successivo.

Negli esempi qui sotto si vede bene la differenza

esempio spartito walking bass

CONSIGLIO: per esercizio fate sempre questo passaggio cromatico. Nell’esecuzione effettiva cercate di dosarlo con cautela perché potrebbe risultare troppo ripetitivo.

Qui sotto troverete la messa in pratica di quanto spiegato nella prima parte di Easy Walking.
Qui trovate il pdf e la traccia audio sul brano Autum Leaves.
In questo esercizio trovate l’applicazione della formula 1,1,5 1 e 1,1, 5 ,5b descritta nell’articolo.
Noterete che quando nel brano ci troviamo su Emin ( accordo di Tonica) io ho usato una scala
minore naturale sia in senso ascendente che discendente. Nella parte C, sull’accordo di Emin ho
invece usato le note della Quadride su due ottave. Buon Lavoro!!!

audio di Autum Leaves